Ma se fossimo vittime delle idee altrui?

Eccomi: una giovane ragazza che si rende conto di doversi sforzare in modo immenso per essere se stessa, di dover lottare contro una società, contro i modi di fare, contro le frasi fatte.

Tutto questo è veramente faticoso e allo stesso tempo distruttivo per me, e tutti i giovani devono sforzarsi e fare ricerche per trovare musica che parla di sentimenti, per conoscere la storia e le idee di persone vere e non false e  buoniste, sia che queste siano in vita sia che queste siano morte. La domanda è: ma vi sembra normale?

Noi giovani siano nati in un mondo di adulti che non sono aperti, che non ci vogliono dire come stanno realmente le cose. Nessuno è nato già forte è quindi già da piccoli siamo stati intrappolati e catturati nell’idea che la bellezza sia tutto, che il galateo e seguire le tappe fondamenteli (che – si dice – abbiano seguito o debbano seguire tutti) sia ciò che darà la felicità: non si predica l’essere buoni o cattivi, ma essere BUONISTI!

Chi non è bello è preso in giro, chi non è normale viene schernito.

Sapete cosa vi dico? Se non sono NORMALE, prima che qualcuno possa dire qualcosa, sarò io a ridere… ma di lui!

 

Nonostante tutto, I WILL RISE UNDEFITED, I WILL NOT LET YOU BRING ME DOWN.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s